14.05.2022 - Teatro A. Rendano - Omaggio alla grande musica di Ludwig Van Beethoven


PROGRAMMA DI SALA

L. Van Beethoven

Sinfonia n. 1 op. 21 in Do Maggiore

Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 op. 73 “Imperatore

 

Orchestra Sinfonica di Cosenza

Direttore

Maestro Grigor Palikarov (Direttore della Pazardhzik Symphony Orchestra, Bulgaria)

Solista

Maestro Alessandro Marano (Italia)


Prof. Grigor Palikarov è nato a Plovdiv, in Bulgaria, nel 1971. Diplomato alla scuola di musica Dobrin Petkov di Plovdiv, ha conseguito un master presso l'Accademia nazionale di musica Pancho Vladigerov a Sofia in quattro diverse specialità musicali: direzione d'orchestra e di coro, Composizione e pianoforte.

 

Nominato direttore dell'Opera e del balletto nazionale di Sofia nel 2000, vi è rimasto per quasi 20 anni come direttore a tempo pieno e il suo attuale repertorio comprende più di 55 opere e balletti. È anche Direttore Artistico Generale dell'Orchestra Sinfonica - Pazardzhik (dal 2005). Il Maestro Palikarov appare regolarmente come direttore ospite con orchestre e compagnie d'opera in tutta la Bulgaria, come la Classic FM Radio Orchestra (direttore permanente dalla stagione 2008/2009), l'Orchestra Filarmonica di Sofia, l'Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Bulgara, l'Orchestra del Festival di Sofia, le Orchestre dell'Opera di Stato a Plovdiv, Varna, Burgas, Ruse e Stara Zagora, tra le altre. Il signor Palikarov ha anche costruito una carriera come direttore ospite internazionale, dirigendo regolarmente orchestre in Germania, Austria, Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Stati Uniti, Russia, Slovenia, Polonia, Taiwan, Paesi Bassi, Giappone, Corea, ecc. ha diretto la Royal Belgian Philharmonic Orchestra – Bruxelles, la National Opera and Ballet di Lubiana, il “New Tone” Vienna Chamber Ensemble, la Taipei Century Symphony Orchestra (Taiwan), l'Opera Circle Cleveland, la Krasnoyarsk State Opera and Ballet (Russia), l'Orchestra Filarmonica Janáček (Repubblica Ceca), l'Orchestra Filarmonica Częstochowa e Warmia-Mazuri (Polonia), l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, l'Orchestra Sinfonica di Bari e l'Orchestra Magna Grecia (Italia), l'Orchestra e Coro Nazionale uruguaiano (SODRE), la Filarmonica di Dnipro , l'Orchestra Sinfonica dello Yucatán, l'Orchestra Sinfonica di Monterrey e l'Orchestra Sinfonica di Salonicco, tra molte altre.

 

Nel 2014, il signor Palikarov ha diretto due concerti all'Europa Kulturtage Festival a Francoforte, in Germania. Oltre ad essere un direttore d'orchestra, il signor Palikarov è anche compositore, pianista e professore associato (dal 2018) presso l'Accademia Nazionale di Musica – Sofia (docente di direzione d'orchestra), dove ha conseguito un dottorato in musica (nel 2017) . Alcuni dei suoi lavori sono stati eseguiti in numerosi festival e sono stati registrati. Ha ricevuto tre volte il premio “Crystal Lyre” (nel 2002, 2012 e 2017) e il premio “Golden Quill”. Ha anche ricoperto due mandati come presidente della filiale bulgara di "Mensa", un'organizzazione internazionale di persone con un alto quoziente intellettivo.


Alessandro Marano, brillante pianista cosentino della sua generazione, si forma sotto la guida del Maestro Giuseppe Maiorca presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza e parallelamente frequenta i Corsi Internazionali di alto perfezionamento pianistico presso la Foundation “Paul Hindemith” di Blonay in Svizzera seguendo le lezioni di illustri maestri e concertisti di fama internazionale fra i quali Edith Fischer e Paul Badura-Skoda. Unitamente ha completato la sua formazione con Aldo Ciccolini e Bruno Canino. Ha ottenuto premi, menzioni speciali, borse di studio e riconoscimenti in più di cinquanta concorsi pianistici nazionali ed internazionali; svolge una intensa attività concertistica, in Italia e all’estero (Svizzera, Spagna, Ungheria, Romania, Bulgaria, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Russia, Grecia, Gran Bretagna), riscuotendo ovunque calorosi apprezzamenti da parte del pubblico e della critica. Solista apprezzato per la serietà e la profondità delle sue interpretazioni, si dedica alla ricerca, allo studio e all'esecuzione delle composizioni di Franz Liszt (il Maestro esegue l’integrale dei 12 Studi Trascendentali, le Armonie poetiche e religiose, le parafrasi da opere di Verdi e i Concerti per pianoforte e orchestra), con particolare riguardo a quelle meno frequentate. Ha suonato con importanti orchestre (Filarmonica “Mihail Jora” Bacau, Arad State Filarmonic, Pazardzhik Symphony Orchestra, Filarmonica De Stat Botosani) e collaborato con Direttori d'orchstra di chiara fama quali: Ovidiu Balan, Petronius Negrescu, Grigor Palikarov, Lyubomir Denev Jr, Cristian Neagu, Valentin Doni, Konstantin Ilievsky, spaziando fra i Concerti di Bach, Beethoven, Mozart, Liszt, Grieg, Schumann, Brahms, Tchaikovsky, Rachmaninoff e Gershwin. E’ Presidente dell’Associazione Culturale e Musicale Amici del Pianoforte “Franz Liszt” e Direttore Artistico del Festival Pianistico Internazionale “Franz Liszt” di Cosenza che quest’anno giunge alla sua XI Edizione.

 

Il suo modo di suonare, come pure la sua intelligenza musicale e la sua grande motivazione sono sempre stati apprezzati da tutti i Maestri della Foundation Hindemith. Il suo talento merita certamente i più alti riconoscimenti. Auguriamo a lui i migliori successi” Edith Fischer a conclusione dei suoi studi presso la Foundation “Paul Hindemith” di Blonay in Svizzera.